Risarcimento danno patrimoniale lucro cessante - Risarcimento danni incidenti mortali

logo studiodinardo
Vai ai contenuti

Risarcimento danno patrimoniale lucro cessante

Incidente mortale - risarcimento dei danni patrimoniali da mancato guadagno

 
Nel caso in cui in un incidente stradale muoia una persona, i superstiti, e dunque non solo gli eredi della vittima del sinistro, potrebbero aver subito un danno patrimoniale da lucro cessante, ovvero da mancato guadagno.
Si pensi ad esempio alla perdita di un familiare che provvedeva o contribuiva al sostentamento economico della famiglia in quanto percettore di reddito. In tal caso l’improvvisa morte nell’incidente stradale dà diritto al risarcimento del danno patrimoniale.
In tal caso il risarcimento dei danni subiti viene quantificato sulla base del reddito futuro se egli non fosse deceduto in rapporto alla vita media e all’età al momento del decesso nell’incidente mortale.
Apposite formule fissano la presumibile vita media lavorativa ed aiutano a quantificare l’esatto risarcimento del danno patrimoniale da lucro cessante (mancato guadagno) da incidente mortale.
Ciò è dovuto al fatto che il defunto, se sopravvissuto, non avrebbe devoluto tutto il suo reddito ai familiari, ma solo una parte, trattenendo il resto per le sue esigenze di vita. Dette quote, tuttavia, risultano estremamente variabili sulla base del numero di familiari e dell’effettiva convivenza degli stessi.
Ad esempio, è improbabile che una persona devolva meno di un terzo del proprio reddito ai familiari conviventi, così come è poco probabile che uno celibe devolva più di un quinto del proprio reddito ai congiunti.
Qualora a causa delle particolari condizioni familiari o reddituali del deceduto in incidente stradale non sia possibile quantificare esattamente il danno patrimoniale, esso verrà determinato dal giudice secondo il proprio apprezzamento (equitativamente).

Morte in incidente stradale di un bambino o ragazzo

Nel caso in cui ad essere vittima di un incidente stradale mortale è un bambino o un ragazzo non ancora in età lavorativa o comunque non ancora introdotto nel mondo del lavoro, anche in questo caso si avrà diritto al risarcimento del danno patrimoniale per mancato guadagno, calcolando quale reddito avrebbe potuto produrre se fosse rimasto in vita in relazione alla durata media della vita lavorativa e alla vita media presumibile dei genitori o congiunti affidatari, secondo formule matematiche e coefficienti di capitalizzazione.

Richiesta consulenza gratuita


Tip

Tip

Contatti
Studio Legale Di Nardo
C.so Umberto I n. 293
80138 Napoli - Italy -

Tel. 081.18098716
Fax 02.233227616
avv.dinardo@studiodinardo.it


® 1998-2020 Studiodinardo.it All Rights Reserved
Torna ai contenuti